18° edizione Fiera dell'Aglio di Voghiera DOP

Dal 7 al 9 agosto il tradizionale appuntamento al Castello di Belriguardo

Il tradizionale mazzo di Aglio di Voghiera Molti i motivi di soddisfazione per gli organizzatori della 18° edizione della Fiera dell'Aglio di Voghiera DOP che si è conclusa Domenica 9 agosto a Belriguardo. Innanzitutto il numero di partecipanti, superiore a quello dello scorso anno, la qualità degli eventi e degli intrattenimenti offerti ai numerosi visitatori, dall'inaugurazione del percorso “Passeggiando per il Distretto” che sarà presentato anche ad Expo 2015, alla gara di regolarità per le auto del periodo “ruggente” degli anni '60 - '80, dal raduno di Lambrette e scooter che ha esordito quest'anno, alla esibizione di Thomas Cheval ( da The voice of Italy), applaudito da centinaia di spettatori nella serata conclusiva della sagra.

Un successo e una conferma anche per il collaudato staff di volontari dello stand gastronomico che durante i tre giorni della fiera ha servito migliaia di pasti all'insegna della qualità e della tradizione (cappellacci al ragù, ravioli al salame con l'aglio (ottimi), grigliate e salumi, torte squisite e frutta dei produttori locali).

 

prima del concerto Thomas Cheval

Numerose anche le novità. In anteprima rispetto alle due giornate che tra fine agosto e settembre, vedranno Voghiera ed il suo territorio presenti ad EXPO 2015, un simpatico person-aglio ha giocato a Memory ed alla “Ruota della Fortuna” con i passanti, naturalmente all'insegna dell'Aglio di Voghiera DOP. Un modo giocoso ed accattivante per promuovere informazioni e conoscenza sulla filiera dei nostri prodotti.

personAglio

Il browser che stai utilizzando non supporta il javascript

personAglio

Lotus

Il browser che stai utilizzando non supporta il javascript

Lotus

Enoteca

Il browser che stai utilizzando non supporta il javascript

Enoteca

 
 

Tanti visitatori anche per il Museo Archeologico con il suo nuovo, più ricco, allestimento che ha catturato l'interesse di molte persone attratte dal fascino delle sale illuminate anche a tarda sera. E ancora una volta, dalla cultura ai prodotti del territorio il passo è breve. A non più di 5 metri dall'ingresso del museo era infatti possibile degustare i vini dell'azienda PettyRosso (sede Al Fienile di Montesanto) che inaugura, a fianco del Museo, i nuovi spazi di un punto vendita/enoteca che si propone anche come punto di ritrovo ed incontro per quanto riguarda i temi della sostenibilità nella produzione agroalimentare, nel turismo, nella valorizzazione dei prodotti locali attraverso la cultura e l'arte.

 

Condividi pagina:

Pag. pubblicata il 11-08-2015 da superuser
Modificata il 12-08-2015