Sezione Archeologica

Nei locali presso la torre d’ingresso di Belriguardo è stata ricavata la sede per i reperti provenienti dalle tombe della necropoli romana di Voghenza e dagli insediamenti sparsi del territorio.


La sala a piano terra è interamente dedicata alla necropoli; le vetrine contengono oggetti di vario tipo in ceramica, balsamari e bottiglie di vetro, monete, lucerne, spilloni e aghi in osso, monili di vario tipo in oro e ambra finemente lavorati, come due splendidi anelli, una collana, orecchini e pendenti.

   

Oggetto straordinario poi è un balsamario in onice, integro, dalla forma estremamente elegante.

 


Molto ricca è anche la sezione epigrafica del museo. Il piano terra è attrezzato anche per ricevere visite da non vedenti, con un percorso tattile appositamente strutturato tramite schede in Braille, audiocassette e bande a rilievo sul pavimento.

La sala superiore è dedicata ai ritrovamenti del circondario e di Fondo Tesoro.
Sotto la torre d’ingresso di Belriguardo è collocato il sarcofago di Claudia Januaria (I sec.d. C.), mentre in via don Minzoni, a Voghenza, è visibile quello di Cesidia Ione (II sec. d. C.).
Il Museo Civico, che svolge anche un’intensa attività didattica, è visitabile tutti i festivi nel pomeriggio, oppure su prenotazione (scuole e comitive) in qualunque giorno.

Ingresso unico
1 Euro,


telefono 0532.328511 

 

Condividi pagina:

Pag. pubblicata il 10-03-2012 da AlessandroB
Modificata il 10-03-2012